Il progetto Scrittori per le foreste
La distruzione delle foreste primarie
La distruzione delle foreste primarie
La carta amica delle foreste
Che cosa puoi fare se sei uno scrittore
Che cosa puoi fare se sei uno scrittore
Che cosa puoi fare se sei un editore
Carta riciclata: alcuni pregiudizi.

La carta riciclata guasta la fotocopiatrice. Niente di più errato! I più noti produttori di fotocopiatrici e stampanti affermano chiaramente che i loro apparecchi funzionano indistintamente sia concarta riciclata che con carta nuova, e in molti paesi, per ogni prodotto venduto offrono una risma di carta riciclata. I guasti spesso derivano dal fatto che la carta è conservata o caricata in modo scorretto.
La carta riciclata è grigiastre, e con un foglio grigio le fotocopie non vengono bene.. Esiste carta riciclata praticamente bianca e, se proprio deve essere bianchissima, si può usare quella contenente cellulosa vergine certiata FSC. Il risultato è modesto soltanto se la carta è davvero molto scura.
La carta riciclata impolvera. Un tempo era vero, ora non più! I produttori di fotocopiatrici e stampanti non sostengono che i loro apparecchi si sporcano di più usando la carta riciclata.
La carta riciclata ha un odore sgradevole. Forse una volta… Oggi le moderne tecnologie consentono di produrre carta riciclata inodore simile a quella prodotta in fibra vergine.
La carta riciclata è costosa. Non è assolutamente vero! I prezzi sono addirittura del 15% più bassi rispetto alla carta in fibra vergine.
La carta riciclata si strappa più facilmente. È vero solo in parte: per l'uso quotidiano la normale carta riciclata va più che bene. Per esigenze particolari si può impiegare la carta riciclata con una componente in cellulosa vergine a fibra lunga (es. cellulosa FSC)
La carta riciclata non è ... riciclabile. Falso! Può essere recuperata fino a sei volte. Inoltre, dato che non viene riciclato sempre lo stesso foglio, nell'impasto vi sarà sempre una certa percentuale di carta riciclata per la prima volta. E, qualora servisse un prodotto più resistente, vi si possono aggiungere delle parti di cellulosa vergine certificata FSC.
La carta riciclata è un controsenso ecologico. Al contrario! Se la carta viene riciclata con procedure ecologiche, evitando il cloro e gestendo attentamente l'acqua ecc, contribuisce a evitare l'eccessivo sfruttamento delle foreste e l'inquinamento delle acque con sostanze chimiche. Si risparmia anche molta energia (carbone, petrolio) a vantaggio della qualità dell'aria e del clima.
La carta riciclata non è facile da trovare. Non è vero! Tutti i grandi distributori come COOP, e gran parte delle cartolerie offrono carta riciclata.
Con la carta riciclata non si può usare la gomma da cancellare. Falso! I nostri test hanno dimostrato che la gomma funziona indistintamente sia su carta in fibra vergine che carta riciclata.
La carta riciclata non dà buoni risultati di stampa. Al contrario! In tutto il mondo i pubblicitari, i tipografi e i designer più innovativi hanno infatti scoperto i vantaggi di questo materiale che offre nuove possibilità creative. Da noi ancora si fa fatica a stare al passo…
La carta igienica riciclata e quelle destinate all'uso domestico sono meno morbide. Esistono carte riciclate morbide a 3 strati. Comunque, per questi prodotti usa e getta si dovrebbe dare più peso ai vantaggi ecologici.
La carta riciclata ingiallisce più rapidamente. Vero. La lignina presente nella carta contenente pasta di legno (ad es. i giornali) fa in modo che la carta riciclata ingiallisca per effetto della luce del sole. Ma questo non influisce minimamente sulla durata di questo materiale: secondo alcune ricerche dell'UFAFP, dell'Ufficio federale per l'ambiente tedesco e della fondazione Warentest, la carta recuperata può durare oltre 100 anni. Ma la maggior parte dei documenti stampati non raggiunge mai questa età.